Finale Ligure, ha ospitato nuovamente, per tre giorni, l’ultima tappa della Enduro World Series 2014. Due giornate di gara dura e pura, con circa 95 km da percorrere, suddivisi in 50 il sabato e 45 la domenica, per un totale di 2300 metri di dislivello negativo senza alcuna risalita meccanizzata.

IL PERCORSO: PS1 PianarellaTrail. 2,5 km, PS2, il Neanderthal Trail. La terza speciale PS3, Megalithic. Dal borgo i rider prenderanno la via per l’altopiano delle Manie, attraverso la famosa strada dei ponti romani, per raggiungere il Bric dei Crovi, partenza della PS4 DH Men. Domenica per il secondo giorno di gara, si ripartirà alle 8, con i rider diretti verso la vecchia base Nato abbandonata e da dove partirà la PS5 Cravarezza. Un sentiero storico, percorso per la prima volta circa quindici anni fa, agli albori del freeride nel finalese. Curve in successione e compressioni, un vero e proprio paradiso per i biker, che dopo la PS si dirigeranno verso Monte Alto. Da qui partirà la più lunga PS nella storia di Finale Enduro, la PS6 Super Groppo. Sei tipologie di bosco in fila, dai cedri ai faggi, con cambi di ritmo in rapida successione che metteranno a dura prova i rider, che avranno nelle gambe cinque prove speciali. Terminata l’ultima fatica, i rider rientreranno in area paddock per l’arrivo e la premiazione finale, prevista per le 17. Photoshooting: Moster of Image - Daniele Marrama
PS1 PianarellaTrailPS3 MegalithicPS4 DH MenPS5 CravarezzaPS6 Super GroppoBack Stage